Cibi e spezie bruciagrassi? Più ne mangi, più acceleri il metabolismo.

05.06.2018 12:22

La termogenesi: che cos’è?

 

Ogni volta che mangiamo, il nostro organismo utilizza energie per assimilare e trasformare gli alimenti ingeriti. Facendo ciò produce calore, soprattutto nel tessuto adiposo e muscolare. Questo processo metabolico si chiama termogenesi, termine che significa proprio “origine di calore” (dal greco θερμός e γένεσις).

 

Spesso si pensa che non si possa dimagrire mangiando, che per farlo bisogna per forza ricorre a diete drastiche. Niente di più sbagliato.

 

La dieta termogenica indotta (TID) è un metodo per dimagrire che si basa proprio sull’assunzione di alimenti per i quali il nostro organismo utilizza una maggiore energia per assimilarli e trasformarli. Tutti gli alimenti sono termogenici, ma ci sono dei cibi che più di altri richiedono un maggior dispendio energetico e quindi bruciano più calorie.
L’effetto termogenico del cibo varia molto in base ai nutrienti presenti: l’assimilazione e la trasformazione delle proteine, per esempio, è quella che costa più energia al nostro corpo. Il loro effetto termico è del 35%). È bene ricordare, però, che un consumo eccessivo di proteine, sopra della carne, potrebbero poi portare a scompensi o disturbi, per esempio, a carico dei reni.

 

Ma quali sono gli alimenti “a calorie negative”?

 
  1. Asparagi: migliorano la funzionalità renale, aumentano la diuresi e hanno un effetto drenante.
  2. Sedano: insieme ai broccoli e ai cavoletti di Bruxelles, è un alimento che contiene molta acqua e ha quindi un alto potere termogenico. Per la presenza di sodio e potassio, è perfetto nei succhi post-allenamento degli sportivi.
  3. Finocchio: questo è un alimento talmente poco calorico che il nostro corpo consuma più energia per digerirlo di quanta ne assimila ingerendolo.
  4. Ananas: favorisce la digestione delle proteine contenute negli alimenti. Questo grazie alla bromelina, una sostanza contenuta soprattutto nella parte centrale più dura.
  5. Caffè e tè verde: hanno la capacità di aumentare il calore corporeo grazie a delle sostanze termogeniche che contengono: le nervine. Aiutano la digestione, accelerandola
 

Ricordate che una dieta completamente a base di cibi a calorie negative è però potenzialmente dannosa. Questo perché – come afferma la nutrizionista Daisy Connor “si può incorrere nella carenza di grassi e proteine, vitali per la salute”.

 

Spezie “bruciagrassi”? Esistono anche quelle.

 

Alcune spezie più di altre aiutano ad accelerare il metabolismo e a bruciare più grassi. Inoltre, arricchendo il gusto e il sapore dei piatti che si cucinano, permettono di diminuire l’uso del sale e di ridurre, conseguentemente, la ritenzione idrica. Proteggendo inoltre la salute cardiovascolare, aiutando a controllare il livello del colesterolo nel sangue.

  1. Cannella: oltre ad avere un’azione efficace nel migliorare il metabolismo dei grassi, è in grado di regolare gli zuccheri nel sangue riducendo la glicemia, i trigliceridi e il colesterolo LDL. Ha inoltre proprietà antibatteriche e anti-antimicotiche.
  2. Curcuma: uno dei componenti dei suoi componenti, la curcumina, contrasta l’eccessivo accumulo di grassi, metabolizzandoli. Può inoltre aiutare nella prevenzione e nel trattamento di tumori nella zona della testa e del collo. È inoltre un potente antiossidante, in grado di contrastare l'azione dei radicali liberi e rallentare i processi d’invecchiamento.
  3. Pepe nero: grazie alla presenza della piperina, stimola il metabolismo e favorisce il dimagrimento, aiutando a tenere sotto controllo il peso corporeo.
  4. Peperoncino: grazie alla presenza di capsaicina, ha proprietà antidolorifiche, antibatteriche e antinfiammatorie. Agisce anche come vasodilatatore, favorendo la circolazione. Stimola il metabolismo e riduce l’appetito.
  5. Curry: aiuta ad anticipare la sensazione di pienezza e di sazietà.

Ricordate inoltre che se il vostro obiettivo è il dimagrimento, i cibi termogenici da soli non bastano. È altresì importante affiancare a una dieta equilibrata, anche l’attività fisica (soprattutto aerobica). Il più potente bruciagrassi, infatti, è proprio l’esercizio fisico. Fare almeno due o tre allenamenti alla settimana della durata di almeno 30 minuti vi consentirà di raggiungere gradualmente i vostri obiettivi di dimagrimento.



 
16.10.2019 11:05
Lo spreco alimentare: un problema sopratutto di noi consumatori
Si stima che – ogni anno - un terzo di tutto il cibo prodotto per il consumo umano vada perduto o sprecato. Non si tratta, però, solo di un problema ambientale, economico e sociale. Lo spreco alimentare è sopratutto una nostra responsabilità. Come possiamo cambiare le cose? Ecco alcuni piccoli accorgimenti!
08.06.2018 12:36
Curarsi con i funghi? Si può. Eccone le proprietà terapeutiche e curative.
Scopriamo insieme la micoterapia come medicina complementare e integrativa. Quali sono i benefici del nostro mix di Funghi Medicinali?  Al suo interno si trovano i funghi medicinali più potenti: Reishi, Cordyceps, Hericium, Auricularia e Shiitake.
24.09.2019 16:59
Probiotici e prebiotici: qual è la differenza?
Si parla molto di probiotici, prebiotici e simbiotici, spesso impropriamente, senza avere una chiara idea di cosa siano esattamente. Sono tutti benefici per la salute: ma tra probiotici e prebiotici ci sono importanti differenze. Scopriamole insieme!
23.09.2019 10:54
Pumpkin Pie: la ricetta vegan della Torta di Zucca
Volete preparare la famosa pumpkin pie (torta di zucca) americana, ma in versione vegan? Eccovi accontentati con una ricetta super facile e veloce.

Si prega di effettuare il log-in per scrivere un commento.