Cibi e spezie bruciagrassi? Più ne mangi, più acceleri il metabolismo.

05.06.2018 12:22

La termogenesi: che cos’è?

 

Ogni volta che mangiamo, il nostro organismo utilizza energie per assimilare e trasformare gli alimenti ingeriti. Facendo ciò produce calore, soprattutto nel tessuto adiposo e muscolare. Questo processo metabolico si chiama termogenesi, termine che significa proprio “origine di calore” (dal greco θερμός e γένεσις).

 

Spesso si pensa che non si possa dimagrire mangiando, che per farlo bisogna per forza ricorre a diete drastiche. Niente di più sbagliato.

 

La dieta termogenica indotta (TID) è un metodo per dimagrire che si basa proprio sull’assunzione di alimenti per i quali il nostro organismo utilizza una maggiore energia per assimilarli e trasformarli. Tutti gli alimenti sono termogenici, ma ci sono dei cibi che più di altri richiedono un maggior dispendio energetico e quindi bruciano più calorie.
L’effetto termogenico del cibo varia molto in base ai nutrienti presenti: l’assimilazione e la trasformazione delle proteine, per esempio, è quella che costa più energia al nostro corpo. Il loro effetto termico è del 35%). È bene ricordare, però, che un consumo eccessivo di proteine, sopra della carne, potrebbero poi portare a scompensi o disturbi, per esempio, a carico dei reni.

 

Ma quali sono gli alimenti “a calorie negative”?

 
  1. Asparagi: migliorano la funzionalità renale, aumentano la diuresi e hanno un effetto drenante.
  2. Sedano: insieme ai broccoli e ai cavoletti di Bruxelles, è un alimento che contiene molta acqua e ha quindi un alto potere termogenico. Per la presenza di sodio e potassio, è perfetto nei succhi post-allenamento degli sportivi.
  3. Finocchio: questo è un alimento talmente poco calorico che il nostro corpo consuma più energia per digerirlo di quanta ne assimila ingerendolo.
  4. Ananas: favorisce la digestione delle proteine contenute negli alimenti. Questo grazie alla bromelina, una sostanza contenuta soprattutto nella parte centrale più dura.
  5. Caffè e tè verde: hanno la capacità di aumentare il calore corporeo grazie a delle sostanze termogeniche che contengono: le nervine. Aiutano la digestione, accelerandola
 

Ricordate che una dieta completamente a base di cibi a calorie negative è però potenzialmente dannosa. Questo perché – come afferma la nutrizionista Daisy Connor “si può incorrere nella carenza di grassi e proteine, vitali per la salute”.

 

Spezie “bruciagrassi”? Esistono anche quelle.

 

Alcune spezie più di altre aiutano ad accelerare il metabolismo e a bruciare più grassi. Inoltre, arricchendo il gusto e il sapore dei piatti che si cucinano, permettono di diminuire l’uso del sale e di ridurre, conseguentemente, la ritenzione idrica. Proteggendo inoltre la salute cardiovascolare, aiutando a controllare il livello del colesterolo nel sangue.

  1. Cannella: oltre ad avere un’azione efficace nel migliorare il metabolismo dei grassi, è in grado di regolare gli zuccheri nel sangue riducendo la glicemia, i trigliceridi e il colesterolo LDL. Ha inoltre proprietà antibatteriche e anti-antimicotiche.
  2. Curcuma: uno dei componenti dei suoi componenti, la curcumina, contrasta l’eccessivo accumulo di grassi, metabolizzandoli. Può inoltre aiutare nella prevenzione e nel trattamento di tumori nella zona della testa e del collo. È inoltre un potente antiossidante, in grado di contrastare l'azione dei radicali liberi e rallentare i processi d’invecchiamento.
  3. Pepe nero: grazie alla presenza della piperina, stimola il metabolismo e favorisce il dimagrimento, aiutando a tenere sotto controllo il peso corporeo.
  4. Peperoncino: grazie alla presenza di capsaicina, ha proprietà antidolorifiche, antibatteriche e antinfiammatorie. Agisce anche come vasodilatatore, favorendo la circolazione. Stimola il metabolismo e riduce l’appetito.
  5. Curry: aiuta ad anticipare la sensazione di pienezza e di sazietà.

Ricordate inoltre che se il vostro obiettivo è il dimagrimento, i cibi termogenici da soli non bastano. È altresì importante affiancare a una dieta equilibrata, anche l’attività fisica (soprattutto aerobica). Il più potente bruciagrassi, infatti, è proprio l’esercizio fisico. Fare almeno due o tre allenamenti alla settimana della durata di almeno 30 minuti vi consentirà di raggiungere gradualmente i vostri obiettivi di dimagrimento.



 
06.03.2020 14:01
Cistite: come metterla KO in poche e semplici mosse
Una sensazione di bruciore durante la minzione, il frequente bisogno di andare in bagno, fino ad arrivare alla presenza di sangue nelle urine… tutti questi sintomi possono essere segnali d’allarme di una possibile infezione del tratto urinario, chiamata anche cistite. Nel nostro articolo scopriremo insieme le possibili cause della cistite e i diversi modi per prevenire e curare questo fastidioso disturbo.
21.02.2020 09:26
Ossa sane? 10 consigli per mantenerle in salute
Salvaguardare la salute delle ossa e prevenire l’osteoporosi è possibile. E no, non basta assumere abbastanza calcio. Ecco 10 piccoli accorgimenti per mantenere le nostre ossa sane. Scopriamoli insieme!
13.02.2020 09:24
Ashwaganda: quali sono i benefici di questo rimedio ayurvedico?
L’Ashwagandha è una delle piante medicinali tradizionali più conosciute della medicina ayurvedica. Questa bacca, anche chiamata Withania somnifera, ha numerose proprietà benefiche per la nostra salute. Ma quali? Scopriamole insieme!
07.02.2020 15:00
L’universo della medicina Ayurvedica: alla scoperta dei suoi principi e dei suoi benefici
Secondo l’antica medicina Ayurvedica in ogni individuo ci sono diverse energie vitali chiamate Dosha. Sapevate che i vostri tratti distintivi sono determinati dal vostro Dosha? Le 3 tipologie di Dosha si chiamano Vata, Pitta e Kapha ed ognuna ha delle caratteristiche ben precise. E voi quale Dosha siete? Scopriamolo insieme!

Si prega di effettuare il log-in per scrivere un commento.