Cistite: come metterla KO in poche e semplici mosse

06.03.2020 14:01

 

Una sensazione di bruciore durante la minzione, il frequente bisogno di andare in bagno, fino ad arrivare alla presenza di sangue nelle urine... tutti questi sintomi possono essere segnali d’allarme di una possibile infezione delle vie urinarie (IUV), chiamata anche cistite. Le infezioni delle vie urinarie sono molto comuni ed ogni anno colpiscono 150 milioni di persone in tutto il mondo [1]. Sono soprattutto le donne ad esserne più colpite. Secondo alcune statistiche, un terzo delle donne a 24 anni ha già avuto un'infezione delle vie urinarie, e con il passare degli anni il numero aumenta fino ad arrivare ad una donna su due all'età di 32 anni. Infatti, ogni anno circa il 12% delle donne soffre di questo disturbo.

Ma in che cosa consiste esattamente questa infezione e quali sono le sue cause? Oltre alle cure medicinali, esistono alternative naturali che possono aiutarci ad eliminarla? Nel nostro articolo troverete la risposta a tutte queste domande e vi proporremo diverse semplici soluzioni che vi potranno essere utili per prevenirla.

 

Che cos'è esattamente la cistite?

La cistite è un'infiammazione della parete della vescica e dell'uretra; rappresenta circa l'80% delle infezioni del tratto urinario [2]. I sintomi possono essere diversi: vanno dal frequente ed improvviso bisogno di urinare, al bruciore e dolore durante la minzione, all'urina maleodorante e torbida, fino alla presenza di sangue nelle urine [3].

La cistite può verificarsi in episodi sporadici o con una certa frequenza. Si parla di cistite acuta e di cistite cronica o ricorrente.

Cistite acuta: la maggior parte delle volte è causata da un'infezione batterica e i sintomi si manifestano improvvisamente e con una forte intensità. Se non viene trattata correttamente c'è il rischio che diventi frequente e quindi che si trasformi in cistite cronica.

Cistite cronica: è caratterizzata dalla periodicità e si parla di questo tipo di cistite quando si verifica almeno 3 volte nel corso di un anno. I sintomi sono quasi gli stessi della cistite acuta, ma di solito sono meno intensi e più prolungati. Questa condizione colpisce soprattutto le persone di età superiore ai 50 anni.

 

Quali sono le cause della cistite?

Le cause della cistite possono essere diverse. Generalmente le distinguiamo in due tipi: di origine batterica e non batterica.

Cistite non batterica: La cistite non batterica o non infettiva è solitamente causata - come suggerisce il nome - da fattori non batterici che portano all'infiammazione della vescica. Questi fattori includono una scarsa igiene intima, un consumo insufficiente di acqua e un uso eccessivo di assorbenti interni. Ma possono essere anche alcuni farmaci a scatenarla. Inoltre, le persone che soffrono di diabete sembrano avere un rischio maggiore di sviluppare cistiti non batteriche [4, 5].

Cistite batterica: La causa più comune di cistite è un'infezione batterica. L'infiammazione della mucosa che riveste la vescica è innescata dalla presenza di alcuni germi intestinali che si attaccano alle pareti della vescica. Il più comune di questi agenti patogeni è l'Escherichia Coli (E. coli), un batterio presente nell'intestino e parte della flora intestinale umana. Si stima che tra il 75% e il 95% dei casi di infezione urinaria siano causati da questo specifico batterio [6].

 

Perché colpisce principalmente le donne?

Come già detto, la cistite può colpire tutti indipendentemente dall'età e dal sesso. Tuttavia, è importante sottolineare che questo disturbo colpisce soprattutto le donne [7]. La ragione principale per cui le donne sono più suscettibili rispetto agli uomini a sviluppare questa infezione risiede nella fisiologia anatomica del tratto genito-urinario. L'uretra, il condotto che collega la vescica urinaria all'esterno, è in effetti molto più corta nelle donne che negli uomini. Questa è la ragione per cui nelle donne gli agenti patogeni raggiungono più facilmente la vescica, aumentando il rischio di un'infezione.

 

Come viene curata?

Antibiotici

Quando si tratta di cistiti di origine batterica, i medici dopo aver stabilito la diagnosi solitamente prescrivono una serie di antibiotici [8]. L'autodiagnosi e l'autoprescrizione di antibiotici sono assolutamente da evitare. L'uso inappropriato di antibiotici è molto pericoloso in quanto aumenta il rischio della cosiddetta "antibiotico-resistenza". Ciò significa che alcuni batteri diventano resistenti all'attività di un farmaco antimicrobico.

È importante sottolineare che, oltre ad eliminare i batteri responsabili dell'infezione, gli antibiotici eliminano anche alcuni batteri intestinali considerati "buoni". Tutto ciò ha ovviamente degli effetti negativi sul sistema immunitario e sulla salute generale [9]. Fortunatamente, ci sono anche delle alternative naturali per curare la cistite, senza rischiare di avere gli effetti collaterali degli antibiotici.

 

Rimedi naturali

D-Mannosio

Il D-Mannosio è un monosaccaride (uno zucchero semplice) di origine naturale che viene estratto dalla corteccia di betulla e di larice. Una delle sue peculiarità sta nel fatto che una volta assunto non viene assorbito dall’organismo e viene eliminato attraverso la minzione.

La sua azione è importante perché nel tratto urinario, il D-Mannosio può attaccarsi all'E. coli, impedendo quindi ai batteri di legarsi alla mucosa della vescica e di causare l’infezione. I batteri quindi legandosi al D-Mannosio vengono poi eliminati attraverso la minzione [11, 12].

Il dosaggio giornaliero di D-Mannosio varia da 1-2,5 g al giorno ed è consigliabile assumerlo con molta acqua. Inoltre, poiché non viene assorbito dall'organismo, può essere assunto anche da chi soffre di problemi di glicemia e diabete.

Mirtilli rossi o Cranberry

I mirtilli rossi sono conosciuti fin dall'antichità per le loro proprietà antinfiammatorie. Le bacche sono ricche delle cosiddette proantocianidine (PAC), un importante gruppo di antiossidanti. Allo stesso modo che il D-Mannosio, le proantocianidine presenti nei mirtilli rossi impediscono l’adesione dei batteri alle pareti del tratto urinario, contribuendo quindi a ridurre i processi infiammatori nella vescica [13]. Inoltre, aumentano l’acido salicilico presente nell'organismo, favorendo l'eliminazione dei batteri nel tratto urinario [14]. Una tazza di succo di mirtillo rosso al giorno o il nostro integratore al Mirtillo Rosso possono essere degli ottimi rimedi naturali utili per sbarazzarsi di questa infezione debilitante.

 

Consigli per prevenirla

Per prevenire la comparsa di cistiti ricorrenti è fondamentale come prima cosa seguire alcune buone abitudini.

  • Bere almeno 2 litri di acqua al giorno per favorire la depurazione delle vie urinarie e l'evacuazione dei batteri dalla vescica.
  • Lavare le parti intime con detergenti intimi delicati con un pH adatto alla propria età e condizione (ad es. il detergente intimo ideale in età fertile ha un pH di 3,5-4,5 / menopausa: pH 6)
  • Indossare biancheria intima in cotone e non in fibre sintetiche
  • Evitare gli zuccheri raffinati in quanto favoriscono la proliferazione dei batteri
  • Svuotare la vescica regolarmente e completamente per favorire l'espulsione degli agenti patogeni
  • Cambiarsi il costume tutte le volte che si esce dall’acqua (Ovviamente parliamo del periodo estivo). L’umidità del costume bagnato favorisce la proliferazione dei batteri.

Se seguirete questi semplici consigli, potrete facilmente prevenire e curare la cistite. I rimedi naturali come il D-Mannosio e il Mirtillo Rosso possono essere quindi un’alternativa naturale agli antibiotici. Tuttavia, è importante sottolineare che è consigliato consultare sempre un medico, poiché in alcuni casi è necessario ricorrere all’uso di antibiotici.

 

Fonti:

[1] Stamm, Norrby, Urinary tract infections: disease panorama and challenges. J Infect Dis (2001)

[2] Angela Kilmartin, The patient's encyclopaedia of urinary tract infection, sexual cystitis and interstitial cystitis, New Century Press (2002)

[3] Raymund et al., Cystitis, StatPearls (2019)

[4] Karamali et al., Molecular pathogenesis of interstitial cystitis/bladder pain syndrome based on gene expression. J Cell Physiol (2019)

[5] Hohlbrugger et al., Non-bacterial cystitis, Curr Opin Urol (2000)

[6] McLellan & Hunstad, Urinary tract infection: pathogenesis and outlook, Trends Mol Med (2016)

[7] Sweet & Gibbs, Infectious diseases of the female genital tract, Wolters Kluwer, 5th edition (1985)

[8] Colgan & Williams, Diagnosis and treatment of acute uncomplicated cystitis, Am Fam Physician (2011)

[9] Becattini et al., Antibiotic-induced changes in the intestinal microbiota and disease, Trends Mol Med (2017)

[10] Michaels et al., Effect of D-mannose and D-glucose on Escherichia coli bacteriuria in rats, Urogical Research (1983)

[11] Kranjčec et al., D-mannose powder for prophylaxis of recurrent urinary tract infections in women: a randomized clinical trial, World J Urol (2014)

[12] Dumych et al., A novel integrated way for deciphering the glycan code for the FimH lectin, Molecules (2018)

[13] Luczak & Swanoski, A review of cranberry use for preventing urinary tract infections in older adults, Consult Pharm (2018)

[14] Duthie et al., Increased salicylate concentrations in urine of human volunteers after consumption of cranberry juice, J Agric Food Chem (2005)



 

   

Prodotti consigliati


D-Mannosio

D-Mannosio in polvere 

D-Mannosio in polvere con purezza certificata al >99%.  Privo di additivi artificiali. Di origine vegetale, estratto dal mais. 100% naturale e vegano. Aiuta a prevenire e curare le infezioni urinarie, efficace soprattutto contro i batteri E-Coli.  Privo degli effetti collaterali degli antibiotici.

ACQUISTARE

Mirtillo-Rosso-Bio

Mirtillo Rosso Bio

Estratto di Mirtillo Rosso biologico, coltivato in Canada. Senza additivi artificiali e 100% vegano. Estratto concentrato (rapporto 4:1) titolato al 1,5% in procianidine. Aiuta a prevenire le infezioni urinarie e agisce come antiossidante.

Provalo adesso con il 20% di sconto su Amazon utilizzando il codice: MIRTILLO20B

ACQUISTARE

27.05.2020 15:44
Il nostro Magnesio naturale: il minerale essenziale per l'organismo
Il magnesio è il quarto minerale più abbondante nel corpo e svolge importanti ruoli in diverse funzioni vitali, tra cui quella muscolare e nervosa. Per il nostro Magnesio naturale utilizziamo Aquamin MG, una materia prima di alta qualità ottenuta dalle acque marine. A dosaggio ottimale ed un'elevata biodisponibilità, il nostro integratore contiene oltre 70 oligoelementi. Ecco i suoi vantaggi!
14.05.2020 11:56
Le nostre Vitamine B naturali: Don’t worry – “B happy”
Le vitamine B sono essenziali per numerose funzioni del corpo, come la salute psicologica, il sistema immunitario e la produzione di energia. Per questo motivo abbiamo deciso di sviluppare un nuovo prodotto al 100% naturale: “Complesso Vitamina B”. Le nostre Vitamine B di alta qualità sono ricavate da un estratto di semi di Quinoa germinata e garantiscono un dosaggio ottimale. Scoprine di più!
06.05.2020 16:15
La nostra nuova linea Vegavero Natural: vitamine e minerali direttamente dalla natura!
Per la nostra nuova linea di prodotti - Vegavero Natural – abbiamo selezionato solo materie prime di origine naturale e di alta qualità, provenienti da tutti gli angoli della terra. Scopriamo insieme quali sono i motivi che ci hanno spinto a creare questa linea e quali sono gli incredibili vantaggi dei prodotti naturali.
30.04.2020 10:24
Vegavero Sport: per gli atleti “responsabili”
Iniziare un regime di esercizio fisico può essere intimidatorio - ancora di più la ricerca di un prodotto sportivo specificamente progettato per soddisfare le proprie esigenze e gli obiettivi di fitness. Sei un principiante, un atleta esperto o un professionista? Vegavero Sport ha una soluzione per tutti!

Si prega di effettuare il log-in per scrivere un commento.