Candida Albicans: che cos'è e come sbarazzarsene

16.11.2020 12:21
 

 

Chiunque abbia mai avuto il piacere di affrontare un'infezione da candida sa che non è affatto un piacere. La Candida albicans (C. albicans) è uno dei più comuni agenti patogeni fungini umani che possono causare una tale infezione. Anche se la Candida può portare ad una varietà di malattie che colpiscono diversi tessuti del corpo, le infezioni vaginali sono le più comuni. Infatti, esse affliggono fino al 75% delle donne almeno una volta nella vita [1].

 

Quello che molti non sanno è che la Candida albicans è essenzialmente un commensale "amichevole" - il che significa che si trova su diverse superfici mucose del nostro corpo, come l'intestino e la bocca, senza l'intenzione di farci alcun male. Si stima che il 30-70% di noi fornisca un’ambiente accogliente per la Candida [2].

 

Ma, come molte altre cose nella vita, la situazione può degenerare rapidamente: se le barriere cellulari sono interrotte o il sistema immunitario è compromesso, i funghi un tempo amichevoli possono iniziare a crescere in modo incontrollabile e quindi possono diventare un problema. Le malattie variano da comuni disturbi della mucosa superficiale a disturbi sistematici non così comuni. Infatti, la presenza di Candida nel nostro flusso sanguigno può scatenare uno shock settico, con un tasso di mortalità che raggiunge il 50% [3].

 

Candida albicans: un mutaforma professionista

 

La candida esiste letteralmente in tutte le forme e dimensioni - ed è una delle cose che rende questo agente patogeno fungino straordinario e pericoloso allo stesso tempo. Si potrebbe definire un super patogeno intelligente, se volete: ha la capacità di adattarsi per evitare il sistema di sorveglianza delle nostre cellule immunitarie e di diffondersi attraverso l’organismo che ospita. Da una cellula di lievito arrotondata, il fungo può facilmente trasformarsi in una cellula ifale allungata che è in grado di permeare il rivestimento dell'intestino e colonizzare altri tessuti del corpo.

 

Inoltre, questo fungo opportunista è anche altamente flessibile dal punto di vista metabolico, il che significa che può utilizzare diverse fonti di nutrienti per ricavare energia. Così, in poche parole, non avrà quasi mai fame e può facilmente sopravvivere diversi ambienti e condizioni in diverse parti del corpo. Tutte queste caratteristiche rendono un'infezione da Candida o candidosi sia difficile da diagnosticare che da trattare. 

 

Sintomi comuni di uno sviluppo eccessivo di Candida

 

Un'altra caratteristica che colpisce di Candida albicans è la sua capacità di formare una biopellicola, cioè strati strettamente legati tra di loro che aderiscono ai tessuti mucosi. Queste pellicole sono visibili, ad esempio, sulla lingua sotto forma di macchie bianche, chiamate mughetto orale. È proprio da qui che il fungo ha preso il suo nome: la parola latina candidus, che significa "bianco splendente"; e albicans deriva da albi-care, che si traduce in "sbiancare".

 

La crescita eccessiva della candida può essere sperimentata in varie forme quasi ovunque nel nostro corpo. Oltre alla bocca, la Candida albicans colonizza comunemente anche la pelle, le orecchie, gli organi riproduttivi e persino la tiroide. Quindi, i sintomi variano a seconda della posizione della Candida, dalla sensazione di essere costantemente stanchi, ai problemi digestivi come il gonfiore e la stitichezza, fino all'eczema della pelle. La candidosi vaginale è solitamente accompagnata da prurito e gonfiore vaginale.

 

 

Fattori di rischio di un'infezione da Candida

 

Come detto, la Candida albicans vive accanto ad altri microrganismi nel nostro corpo e normalmente non causa alcun problema in individui sani. Tuttavia, ci sono alcuni fattori che possono contribuire ad una sua crescita eccessiva. Uno dei fattori scatenanti è l'uso di antibiotici. Gli antibiotici non solo eliminano i batteri cattivi, ma anche quelli che impediscono ai lieviti - come la Candida - di crescere fuori controllo [4].

 

L'alcol è un altro fattore importante associato alla candidosi, poiché la candida e il consumo di alcol si verificano spesso insieme. Da un lato l'alcol favorisce la proliferazione del lievito, e dall'altro la crescita eccessiva del lievito può provocare il desiderio di assumere alcol - un circolo vizioso. Inoltre, è stato dimostrato che l'alcol indebolisce il sistema immunitario [5], il che riduce anche la capacità del nostro corpo di tenere sotto controllo gli agenti patogeni come la Candida albicans.

 

A proposito di questo - le persone con un sistema immunitario indebolito da malattie o farmaci non solo sono più suscettibili alle infezioni, compresa la candidosi, ma hanno anche maggiori probabilità di sperimentare un caso più grave della malattia. Lo stesso vale per i diabetici: studi hanno dimostrato che esiste una forte correlazione tra alti livelli di zucchero nel sangue o scarso controllo glicemico e insorgenza della Candida [6]. 

 

Come sconfiggere la Candida: è tutta una questione di stile di vita

 

A causa della natura polimorfica della Candida, della sua capacità di adattarsi a diversi ambienti e dell'emergere di una resistenza antimicotica [7], il trattamento della candidosi rimane una sfida clinica e il numero di farmaci anti-candida disponibili è ancora limitato. 

 

Fortunatamente, studi scientifici hanno fornito diversi metodi alternativi per ridurre la proliferazione della Candida albicans, tra cui modifiche nell’alimentazione. Tra gli interventi più diffusi vi è la cosiddetta "Dieta della Candida", che è una dieta a basso contenuto di zuccheri piuttosto rigorosa, antinfiammatoria, che mira a ripristinare l'equilibrio di batteri e lieviti, a promuovere l'integrità e la salute intestinale e ad eliminare gli zuccheri che favoriscono la crescita eccessiva della Candida. Si prediligono verdure non amidacee, frutta a basso contenuto di zucchero, cereali senza glutine, e alimenti fermentati, mentre tutte le fonti di farina, zucchero, alcool, latte e lievito vengono rimossi.

 

Oltre ai cambiamenti di dieta, l'integrazione di alcuni composti di origine vegetale può fornire un ulteriore supporto. Sulla base dei risultati scientifici disponibili abbiamo sviluppato il nostro Candi-Aid Complex, un integratore che combina estratti vegetali, probiotici e acidi grassi specifici. Gli estratti altamente dosati di foglie di olivo, semi di pompelmo, aglio nero, crescione d’acqua e origano contengono oli essenziali e altri fitocomposti con forti proprietà antinfiammatorie e antimicotiche [8, 9, 10, 11]. L'acido caprilico dell'olio MCT è stato trovato anche un composto altamente potente anti-candida [12]. Infine, ma non meno importante, abbiamo aggiunto il ceppo probiotico Lactobacillus rhamnosus in quanto è stato dimostrato che riduce l’allungamento dell'ipofisi, un fattore chiave di questa virulenza [13]. Naturalmente, il nostro prodotto non dovrebbe essere considerato una scorciatoia per sconfiggere la Candida - è semplicemente progettato per agire come un'ulteriore aiuto nel contesto di un regime anti-candida. Alla fine, tutto si riduce a scelte di stile di vita.   

 

Fonti

 

[1] Azie et al. Oral Ibrexafungerp: an investigational agent for the treatment of vulvovaginal candidiasis. Expert Opin Investig Drugs. 2020

[2] Gow & Yadav. Microbe Profile: Candida albicans: a shape-changing, opportunistic pathogenic fungus of humans. Microbiology (Reading). 2017

[3] Gudlaugsson et al. Attributable mortality of nosocomial candidemia, revisited. Clin Infect Dis. 2003

[4] Bisschop, Merkus & Van Cutsem. The influence of antibiotics on the growth of Candida albicans in the vagina: an experiment with vaginal fluid. Europ. J. Obstet. Gynec. reprod. Biol. 1985

[5] Afshar et al. Acute immunomodulatory effects of binge alcohol ingestion. Alcohol. 2015

[6] Zomorodian et al. Prevalence of oral Candida colonization in patients with diabetes mellitus. J Mycol Med. 2016

[7] Anderson. Evolution of antifungal-drug resistance: mechanisms and pathogen fitness. Nat Rev Microbiol. 2005

[8] Hammer, Carson & Riley. Antimicrobial activity of essential oils and other plant extracts. J Appl Microbiol. 1999

[9] Zoric et al. Antifungal activity of oleuropein against Candida albicans - The in vitro study. Molecules. 2016

[10] Tsutsumi-Arai et al. Grapefruit seed extract effectively inhibits the Candida albicans biofilms development on polymethyl methacrylate denture-base resin. PLoS One. 2019

[11] Watson et al. The effects of oral garlic on vaginal candida colony counts: a randomised placebo controlled double-blind trial. BJOG. 2014

[12] Jadhav et al. The dietary food components capric acid and caprylic acid inhibit virulence factors in Candida albicans through multitargeting. J Med Food. 2017

[13] Graf et al. Keeping Candida commensal: how lactobacilli antagonize pathogenicity of Candida albicans in an in vitro gut model. Dis Model Mech. 2019


 

Prodotti raccomandati


CANDI-AID COMPLEX

Il nostro integratore è completamente naturale e a base di estratti di Crescione d’acqua (Nasturtium officinale), di Aglio Nero (Alllium sativum), di Origano, di Foglie d’Olivo (con 40% oleuropeina), di semi di Pompelmo (con 45% flavonoidi). Abbiamo inoltre aggiunto la giusta quantità di probiotici Lactobacillus rhamnosus e di polvere di MCT (con 50% di acido caprilico)

COMPRALO SUBITO

27.11.2020 14:56
Malinconia invernale? Non con noi! 6 consigli per mantenere il buon umore durante la stagione fredda
Secondo un sondaggio il 24% degli uomini e il 36% delle donne ha dichiarato di essere caduto in uno stato di umore negativo in inverno. Ecco alcuni consigli per rimanere di buon umore anche i quei giorni cupi e freddi.
16.11.2020 12:21
Candida Albicans: che cos'è e come sbarazzarsene
La Candida albicans è uno dei più comuni agenti patogeni fungini umani. Vive accanto ad altri microrganismi nel nostro corpo e normalmente non causa problemi in individui sani. Tuttavia, ci sono alcuni fattori che possono contribuire ad una sua crescita eccessiva. Cosa può aiutare a sbarazzarsene in questi casi? Scopriamolo insieme!
18.09.2020 13:59
Addio fatica? Perché non tutta la caffeina è uguale
Sapevate che la caffeina non è tutta uguale? La caffeina contenuta in altre piante come il tè verde, mate o guarana ha un effetto stimolante molto più duraturo rispetto al caffè. Scopriamo di più!
11.09.2020 14:06
Reflusso acido: come prevenirlo?
Il reflusso acido colpisce milioni di persone in tutto il mondo. Sapevate che i più comuni fattori scatenanti del reflusso acido possono essere evitati facendo più attenzione alle nostre abitudini giornaliere? Scopriamo di più!

Si prega di effettuare il log-in per scrivere un commento.