Ashwaganda: quali sono i benefici di questo rimedio ayurvedico?

13.02.2020 09:24

ashwagandha-benefici

 

L’Ashwagandha è una delle piante medicinali tradizionali più conosciute della medicina ayurvedica e negli ultimi anni ha guadagnato popolarità anche alle nostre latitudini. E per una buona ragione: questa bacca, anche chiamata Withania somnifera, ha numerose proprietà benefiche per la nostra salute. 

 

Cosa significa Ashwagandha?

 

La parola Ashwagandha deriva dal sanscrito e può essere tradotta approssimativamente come "odore di cavallo". Questo fa riferimento all'odore distinto della radice fresca, ma dà anche un'indicazione delle sue caratteristiche: il cavallo, infatti, è un simbolo di forza e vitalità. Anche il nome latino dell’erba, Withania somnifera (letteralmente induzione al sonno) suggerisce uno dei suoi numerosi effetti. Ma scopriamoli uno ad uno!

 

Contro lo stress

 

Nella medicina ayurvedica l’Ashwagandha è classificata come adattogeno. Il termine deriva dal latino adaptare e dal greco γένης e significa letteralmente “che genera adattamento”. Le sostanza adattogene sono infatti dei composti vegetali che aiutano il corpo ad affrontare meglio lo stress fisico e mentale. 

I risultati di uno studio del 2019 con 60 volontari sani hanno dimostrato che l'assunzione di Ashwagandha per un periodo di 2 mesi ha portato a una significativa riduzione dello stress e degli stati d'ansia. Allo stesso tempo l'umore dei volontari è migliorato. Questo effetto sembrerebbe essere dovuto alla capacità della pianta di diminuire i livelli di cortisolo, l'ormone dello stress [1]. 

 

Per supportare le funzioni cognitive 

 

Nelle persone con lievi disturbi cognitivi, l'assunzione di estratto di Ashwagandha ha dimostrato di migliorare significativamente la memoria, la durata dell'attenzione e l'elaborazione delle informazioni [2]. Questo miglioramento cognitivo è da attribuire ai conanolidi che, come dimostrato in alcuni studi sulla cultura cellulare, promuovono la crescita delle cellule nervose. Nei ratti, i conanolidi hanno aumentato la densità delle sinapsi neuronali, strutture nel cervello che trasmettono i segnali nervosi. Un certo withanolide (withanolide A) è già considerato un potenziale candidato per un farmaco contro l'Alzheimer [3]. 

 

Per il sistema immunitario

 

Anche il nostro sistema immunitario può trarre beneficio dalla questo rimedio ayurvedico. I conanolidi contenuti nella pianta aumentano infatti il numero e l'attività di alcune cellule immunitarie [4]. Tra queste vi sono cellule killer naturali (cellule NK), che svolgono un ruolo importante nella lotta contro le malattie virali, e un certo gruppo di cellule T, che regolano la risposta immunitaria attivando altre cellule immunitarie. 

 

Per l’equilibrio ormonale

 

L’Ashwagandha sembra avere anche un'influenza positiva su vari sistemi ormonali. Gli uomini possono gioire a sapere che la pianta viene utilizzata con successo per il trattamento della disfunzione erettile e dei problemi ormonali. In alcuni studi, l'assunzione di questa radice ha dimostrato di aumentare la conta e la motilità degli spermatozoi, oltre che e migliorare i livelli di testosterone [5]. 

L’Ashwagandha sembrerebbe avere anche un grande potenziale nel trattamento dei problemi tiroidei. Alcune persone affette da ipotiroidismo o ipertiroidismo hanno mostrato un netto miglioramento dei livelli di ormoni tiroidei dopo l'assunzione di un estratto di radice di Ashwagandha rispetto al gruppo placebo. E questo dopo solo 8 settimane [6]. 

 

Altri campi di applicazione




 

Ci sono molti altri studi che hanno studiato gli effetti, i benefici e le modalità d'azione dell’Ashwagandha e dei principi attivi in essa contenuti [7] e molti altri seguiranno probabilmente negli anni a venire. 

Una cosa è chiara: ci sono già diversi approcci per potenziali applicazioni terapeutiche della centrale elettrica indiana. 



 

Fonti:

  1. Lopresti et al., An investigation into the stress-relieving and pharmacological actions of an ashwagandha (Withania somnifera) extract: A randomized, double-blind, placebo-controlled study. Medicine (Baltimore). (2019)
  2. Choudhardy et al., Efficacy and safety of Ashwagandha (Withania somnifera (L.) Dunal) root extract in improving memory and cognitive functions. J Diet Suppl. (2017)
  3. Kuboyama et al., Effects of Ashwagandha (roots of Withania somnifera) on neurodegenerative diseases. Biol Pharm Bull. (2014)
  4. Mikolai et al., In vivo effects of Ashwagandha (Withania somnifera) extract on the activation of lymphocytes. J Altern Complement Med. (2009)
  5. Sengupta et al., Role of Withania somnifera (Ashwagandha) in the management of male infertility. Reprod Biomed Online. (2018)
  6. Sharma et al., Efficacy and safety of Ashwagandha root extract in subclinical hypothyroid patients: A double-blind, randomized placebo-controlled trial. J Altern Complement Med. (2018)
  7. Mishra et al., Scientific basis for the therapeutic use of Withania somnifera (Ashwagandha): a review. Altern Med Rev. (2000)


 
   

Prodotti raccomandati


 

 

Ashwagandha Bio

 

È un rimedio ayurvedico naturale utilizzato principalmente per ridurre i livelli di stress, ansia e per migliorare la qualità del sonno. Agisce sui livelli di serotonina favorendo il buon umore.

Approfitta del 15% di SCONTO inserendo il codice: ASHWAGA15

 

COMPRALO SUBITO

27.11.2020 14:56
Malinconia invernale? Non con noi! 6 consigli per mantenere il buon umore durante la stagione fredda
Secondo un sondaggio il 24% degli uomini e il 36% delle donne ha dichiarato di essere caduto in uno stato di umore negativo in inverno. Ecco alcuni consigli per rimanere di buon umore anche i quei giorni cupi e freddi.
16.11.2020 12:21
Candida Albicans: che cos'è e come sbarazzarsene
La Candida albicans è uno dei più comuni agenti patogeni fungini umani. Vive accanto ad altri microrganismi nel nostro corpo e normalmente non causa problemi in individui sani. Tuttavia, ci sono alcuni fattori che possono contribuire ad una sua crescita eccessiva. Cosa può aiutare a sbarazzarsene in questi casi? Scopriamolo insieme!
18.09.2020 13:59
Addio fatica? Perché non tutta la caffeina è uguale
Sapevate che la caffeina non è tutta uguale? La caffeina contenuta in altre piante come il tè verde, mate o guarana ha un effetto stimolante molto più duraturo rispetto al caffè. Scopriamo di più!
11.09.2020 14:06
Reflusso acido: come prevenirlo?
Il reflusso acido colpisce milioni di persone in tutto il mondo. Sapevate che i più comuni fattori scatenanti del reflusso acido possono essere evitati facendo più attenzione alle nostre abitudini giornaliere? Scopriamo di più!

Si prega di effettuare il log-in per scrivere un commento.