Addio fatica? Perché non tutta la caffeina è uguale

18.09.2020 13:59
 

 

Molto prima che esistessero bevande energetiche, compresse di caffeina e integratori alimentari con ingredienti energizzanti, i nostri antenati conoscevano gli effetti stimolanti e rafforzanti di alcune piante come il cacao, il mate e il guaranà. La caratteristica comune è una sostanza biochimica chiamata 1,3,7-trimetil-2,6-purindione - meglio conosciuta come caffeina. Nella pianta, svolge una funzione insetticida, poiché stordisce o uccide gli insetti che rosicchiano le foglie della pianta. La sofferenza di uno è la gioia di un altro: mentre la fitochimica significa la fine del mondo per gli insetti, la caffeina è un vero e proprio "elisir di vita" per molti di noi e la ragione per iniziare la giornata da svegli.

 

 Perché la caffeina ci aiuta a svegliarci?

 

La caffeina influisce sul sistema nervoso centrale, per questo motivo viene anche chiamata sostanza psicoattiva. Ha una struttura chimica simile a quella della sostanza messaggera adenosina. Quando l'adenosina viene rilasciata, segnala la stanchezza all'organismo agganciandosi a determinati recettori nel cervello. L'adenosina inibisce anche il rilascio di dopamina e norepinefrina (noradrenalina), che hanno effetti stimolanti. Come la caffeina si attacca ai recettori dell'adenosina, l'adenosina non può più legarsi ad essi, la sensazione di stanchezza diminuisce, e la dopamina e la noradrenalina possono esercitare il loro effetto stimolante. [1]

 

Inoltre, la caffeina aumenta il nostro polso e la pressione sanguigna, stimola la peristalsi intestinale e porta alla dilatazione bronchiale. Insomma, la caffeina ti fa sentire sveglio e mentalmente concentrato. [2]

 

Chi ha scoperto la caffeina?

 

Dobbiamo la scoperta della caffeina a nientemeno che a Johann Wolfgang von Goethe, il famoso poeta tedesco. Egli suggerì di analizzare la composizione dei chicchi di caffè perché sospettava che contenessero un antidoto all'atropina. Sebbene ciò non potesse essere confermato, il chimico tedesco Friedlieb Ferdinand Runge riuscì a isolare la caffeina dai chicchi nel 1819. Fu così svelato il segreto dell'effetto stimolante della popolare bevanda al caffè.

 

Oltre al caffè, ci sono naturalmente altre bevande e alimenti che contengono caffeina. Le più note sono il tè verde, che proviene dalla Cina ed è la seconda bevanda più popolare al mondo dopo l'acqua; il tè mate, che ha origine in Sud America ed era già utilizzato dalle popolazioni indigene; e il guaranà, i cui semi sono ora comunemente usati per produrre bevande energetiche o polveri per integratori alimentari. Il cioccolato contiene anche piccole quantità di caffeina e veniva venduto in farmacia come tonico fino all'inizio del XIX secolo.

 

Tuttavia, il caffè è (e rimane?) la bevanda più popolare al mondo quando si tratta di assunzione di caffeina – in Italia, il consumo pro-capite è di 6 chili all'anno!

 

Non tutta la caffeina è uguale

 

Sebbene la caffeina abbia essenzialmente un effetto stimolante nel nostro corpo, non importa da quale fonte provenga, non tutta la caffeina è la stessa: nei chicchi di caffè è legata in un complesso clorogenico acido-potassico e viene rilasciata non appena entra in contatto con l'acido dello stomaco. Questo porta a un effetto rapido, ma purtroppo di breve durata. D'altra parte, il tè verde e il guaranà contengono caffeina legata a specifici elementi fitochimici chiamati polifenoli. Di conseguenza, il rilascio avviene un po' più tardi - nell'intestino, per la precisione - ma anche l'effetto energizzante dura generalmente molto più a lungo. Infatti, l'effetto stimolante del guaranà dura - a seconda della quantità ingerita - fino a sei ore!

 

 

Il nostro Energy Bio Complex: Un Energizzante Naturale

 

Oltre 60 piante diverse sono note per contenere caffeina.

 

"Perché ricorrere alla caffeina sintetica o alle bevande energetiche ricche di zucchero quando si può scegliere un'alternativa naturale?” - ci siamo chiesti, e abbiamo sviluppato il nostro Energy Bio Complex: Il nostro nuovo prodotto contiene una combinazione di diverse piante che forniscono caffeina e vitamina B12 naturale del fungo shiitake.

 

Quindi, cosa abbiamo messo esattamente nel nostro prodotto?

  • Estratto di tè verde: Ci sono stati numerosi studi sulle proprietà salutari del tè verde. In particolare, i cosiddetti epigallocatechin gallates (EGCG) sono oggetto di molti studi che sostengono i loro effetti antiossidanti e antimicrobici. Inoltre, il tè verde ha un'influenza positiva sulle prestazioni cognitive, anche grazie alla caffeina in esso contenuta. [3]
  • Estratto di guaranà: I semi della pianta di guaranà contengono il 2-8% di caffeina - circa quattro volte di più rispetto ai chicchi di caffè! Ma non è solo un'importante fonte di caffeina nel nostro Energy Bio Complex, contiene anche altri preziosi ingredienti bioattivi come teofillina e teobromina. Il guaranà non influisce quindi solo sulle prestazioni cognitive e mentali, ma contrasta anche l'ipertensione arteriosa e agisce come brucia grassi. [4]
  • Estratto di mate: il mate è tradizionalmente usato in Sud America per fare il tè ed è stato apprezzato per migliaia di anni dalle popolazioni indigene non solo come bevanda da infusione, ma anche come rimedio medicinale. Grazie alla caffeina che contiene, contribuisce anche alle prestazioni mentali e aiuta a migliorare l'attenzione e la concentrazione mentale. [5]
  • Estratto di ginseng: il ginseng è una pianta medicinale che è stata utilizzata nella Medicina Tradizionale Cinese (MTC) per migliaia di anni. Tra i molti usi, viene utilizzato per contrastare debolezza e fatica. I composti bioattivi più noti che si trovano nelle radici sono i cosiddetti ginsenosidi, che hanno effetti antinfiammatori e antiossidanti. Il ginseng ha anche proprietà adattogene, il che significa che sostiene la nostra capacità di affrontare lo stress e quindi di contrastare l'esaurimento mentale. [6]
  • Estratto di shiitake: Nella MTC, lo shiitake è considerato un fungo medicinale ed è associato ad effetti di regolazione del sistema immunitario. [7] La vitamina B12 contribuisce alla riduzione della stanchezza e dell'affaticamento, oltre che al normale metabolismo energetico, e quindi è l'aggiunta perfetta al nostro energizzante naturale. [8]
 

Che sia iniziare la giornata da svegli, superare la crisi di mezzogiorno o affrontare una notte di studio per un esame: La caffeina ci dà la spinta di energia di cui abbiamo bisogno. Ma non è solo la quantità ad essere importante, ma anche la fonte di caffeina. Per evitare zuccheri aggiunti e additivi artificiali e beneficiare comunque dell'effetto tonificante della caffeina, il nostro Energy Bio Complex è l'alternativa ideale al caffè e alle bevande energetiche.

 

Fonti

 

[1] Harris et al., The Effects of Caffeine and Aspirin on Mood and Performance. Jurnal of Clinical Psychopharmacology. (1987) 

[2] European Food Safety Authority, EFSA explains caffeine. (2017)

[3] Sinija et al., Green tea: Health benefits. Journal of Nutritional and Environmental Medicine. (2008)

[4] Schimpl et al., Guarana: Revisiting a highly caffeinated plant from the Amazon. Journal of Ethnopharmacology. (2013)

[5] Gan et al., Health benefits of bioactive compounds from the genus ilex, a source of traditional caffeinated beverages. Nutrients. (2018)

[6] Arring et al., Ginseng as a treatment for fatigue: A systematic review. Journal of Alternative and Complementary Medicine. (2018)

[7] Dai et al., Consuming Lentinula edodes (Shiitake) Mushrooms Daily Improves Human Immunity: A Randomized Dietary Intervention in Healthy Young Adults. Journal of the American College of Nutrition. (2015)

[8] European Food Safety Authority, Scientific Opinion on the substantiation of health claims related to vitamin B12 (…). EFSA Journal. (2010)



 

Prodotti raccomandati


ENERGY BIO COMPLEX

Il nostro prodotto è a base di estratti di the verde, guaranà, yerba mate verde, panax ginseng e vitamina b12 naturale (da Shiitake). Gli estratti vegetali non forniscono solo caffeina naturale, ma anche una varietà di principi attivi come i polifenoli e ginsenosidi. La vitamina B12, inoltre, contribuisce alla riduzione della stanchezza (fisica e mentale) e della fatica.

COMPRALO SUBITO

18.09.2020 13:59
Addio fatica? Perché non tutta la caffeina è uguale
Sapevate che la caffeina non è tutta uguale? La caffeina contenuta in altre piante come il tè verde, mate o guarana ha un effetto stimolante molto più duraturo rispetto al caffè. Scopriamo di più!
11.09.2020 14:06
Reflusso acido: come prevenirlo?
Il reflusso acido colpisce milioni di persone in tutto il mondo. Sapevate che i più comuni fattori scatenanti del reflusso acido possono essere evitati facendo più attenzione alle nostre abitudini giornaliere? Scopriamo di più!
04.09.2020 11:03
Integratori di Vitamina B12: meglio da fermentazione o di origine vegetale?
La carenza di vitamina B12 è una delle carenze vitaminiche più frequenti al mondo. Non molte persone sanno, però, da dove proviene la B12 che è contenuta nelle loro pillole. La maggior parte è ottenuta da fermentazione, ma sapevate che può essere anche di origine vegetale? Scopriamo di più!  
21.08.2020 10:55
7 consigli per mantenere occhi e vista in salute
È importante prendersi cura della propria vista: non solo quando soffriamo di qualche problema oculare, ma anche in fase preventiva. Ci sono alcune abitudini che sarebbe meglio avere per salvaguardare la salute di occhi e proteggere la vista. Sapete quali sono? Scopriamole insieme

Si prega di effettuare il log-in per scrivere un commento.